Olio e Dintorni

Giro per MTBA Oleis, a fine maggio, c’è l’evento “Olio e Dintorni” che prevede anche due escursioni in mountain bike alle scoperta delle zone circorstanti. Questo è il giro più facile dell’edizione 2017.

Oleis

Oleis

Questo è un bel percorso con diversi tipi di fondo e panorami mutevoli. La salita più lunga è quella verso Rosazzo ma si tratta di poco più di un chilometro e mezzo con una pendenza del 4~5% per cui è pedalabile senza sforzo eccessivo. La partenza è dal cancello interno di Villa Maseri da dove si imbocca uno sterrato che si raccorda alla ciclovia FVG-3 di direzione Case di Manzano. Passato il ponte sul Sossò si prende uno sterrato per poi proseguire nuovamente sulla FVG-3 passando per Case, San Giovanni, Braide Matte e Cascina Rinaldi. Passato il Judrio si abbandona definitivamente la FVG-3 e si svolta a sinistra per Giassico su un altro sterrato. Si riattraversa il Judrio a Visinale e per strade interne si arriva a Sant’Andrat. Da qui una breve deviazione per i campi porta a Casali Gallo e quindi, sempre su ciclabili e viabilità secondaria, si raggiunge Gramogliano e Prà di Cort. Dal santuario della Madonna d’Aiuto si sale sullo sterrato dell’argine del Corno e al primo ponte si svolta a destra in direzione di Rosazzo. Dal piazzale dell’abbazia una veloce discesa su strada asfaltata torna al punto di partenza.

Descrizione del giro:

  • km 0,0 Partenza Si parte dal cancello interno della Villa Maseri (quello del muro di cinta) percorrendo il viale verso sud e prendendo lo sterrato dopo aver attraversato la strada asfaltata (86 m).
  • km 0,5 A sinistra Mantenersi sullo sterrato a sinistra (86 m).
  • km 0,6 Svolta a destra In prossimità del boschetto curvare a destra (85 m).
  • km 0,9 Svolta a sinistra Svoltare a sinistra e immettersi nella ciclabile FVG-3 in direzione Mazano (84 m).
  • km 1,5 Svolta a sinistra Dopo il ponte sul Sossò prendere la seconda bianca che sale a sinistra e poco più avanti curva a destra (79 m).
  • km 2,3 Svolta a sinistra Poco prima della villa prendere lo sterrato a sinistra e seguire il muro di recinzione. Lo sterrato curva sempre verso destra (79 m).
  • km 2,4 A destra Mantenersi a destra (80 m).
  • km 2,6 A destra Mantenersi ancora a destra e quindi immettersi sulla strada asfaltata (75 m).
  • km 2,8 Svolta a sinistra Case di Manzano. Allo stop svoltare a sinistra su via Abbazia (73 m).
  • km 3,0 A sinistra Mantenersi a sinistra, passare il guado e imboccare la ciclabile tra campi e case (72 m).
  • km 3,5 Svolta a sinistra Allo stop imboccare la ciclabile a sinistra (73 m).
  • km 4,4 Svolta a sinistra Fine delle ciclabile e stop. Svoltare a sinistra (62 m).
  • km 4,5 Dritti Dare la precedenza. Attraversare la strada e prendere la ciclabile dopo le transenne (61 m).
  • km 4,6 Svolta a sinistra Fine della ciclabile. Svoltare a sinistra su via dell’Asilo (61 m).
  • km 4,9 A sinistra Sulla sinistra c’è una strada con divieto d’accesso per le auto. Prendere a sinistra la ciclabile che costeggia il muro di Villa de Brandis (62 m).
  • km 5,1 Svolta a sinistra Stop e fine della ciclabile con le transenne. Svoltare a sinistra su via Roma. (64 m).
  • km 5,3 Svolta a destra Piazza di San Giovanni al Natisone. Svoltare a destra su via Antica e percorrerla fino in fondo (64 m).
  • km 6,4 Svolta a sinistra Allo stop svoltare a sinistra. La strada è fiancheggiata da una pista ciclabile (58 m).
  • km 7,7 Svolta a destra In fondo via Braide Matte c’è un grosso incrocio: continuare sulla ciclabile svoltando a destra in direzione di Cascina Rinaldi (62 m).
  • km 8,0 Svolta a sinistra Cascina Rinaldi. Al bivio, con le strisce pedonali su fondo rosso, proseguire sulla FVG-3 svoltando a sinistra verso Cormons (61 m).
  • km 9,5 Svolta a sinistra Dopo il ponte sul Judrio prendere la prima bianca a sinistra. Ci sono delle indicazioni sbiadite di percorsi cicloturistici (53 m).
  • km 9,8 A sinistra Al bivio svoltare a sinistra verso Giassico (55 m).
  • km 10,7 A destra Giassico. Passare il paese mantenendosi sulla destra (55 m).
  • km 11,1 Svolta a sinistra Allo stop svoltare a sinistra e passare il Judrio (56 m).
  • km 11,2 Svolta a destra Poco oltre il ponte svoltare a sinistra su via della Dogana/del Soave. Si entra a Visinale del Judrio (63 m).
  • km 11,60 Dritti A dare la precedenza proseguire dritti per 30 metri (74 m).
  • km 11,63 Svolta a destra Corno di Rosazzo. Monumento al primo colpo di fucile della prima guerra mondiale. Svoltare a destra su via I Maggio/ (74 m).
  • km 11,9 Svolta a sinistra Mantenersi su via I Maggio/ che curva a sinistra ed entra a Sant’Andrat del Judrio (67 m).
  • km 12,7 Svolta a destra Allo stop svoltare a destra su via Zorutti/del Marsala (77 m).
  • km 13,3 A destra Dopo l’ultima casa di Sant’Andrat prendere la strada che si dirama a destra e poi diventa sterrato sulla destra verso l’azienda agricola (73 m).
  • km 13,7 Dritti Azienda agricola: proseguire dritti sullo sterrato più alto (62 m).
  • km 13,9 Svolta a sinistra Svoltare a sinistra verso le serre (61 m).
  • km 14,1 A sinistra Dopo i campi svoltare a sinistra sullo sterrato che entra nel bosco. Il primo tratto è un po’ sconnesso ma poi migliora (60 m).
  • km 14,7 Svolta a destra Fine della strada bianca in prossimità di un muro di cinta in pietra. Svoltare a destra (71 m).
  • km 14,8 Svolta a sinistra Località Casali Gallo. Svoltare a sinistra verso le aziende agricole Canus e Budini (70 m).
  • km 15,2 A sinistra Subito dopo la grande botte in legno mantenersi a sinistra. La strada più avanti curva ancora a sinistra (77 m).
  • km 15,9 Svolta a sinistra A sinistra seguendo le indicazioni BiMoBis (83 m).
  • km 16,0 Svolta a destra Allo stop a destra seguendo ancora le indicazioni BiMoBis. (82 m).
  • km 16,8 Svolta a sinistra Gramogliano. Allo stop in fondo a via Centa svoltare a sinistra (109 m).
  • km 17,2 Svolta a destra Dopo l’agriturismo Solder imboccare a destra la ciclabile (97 m).
  • km 17,60 Svolta a destra Stop e fine della ciclabile. Svoltare a destra (96 m).
  • km 17,65 Svolta a sinistra Bivio: a sinistra (99 m).
  • km 18,11 Dritti Prà di Cort. Precedenza con calice in fil di ferro sulla destra. Attraversare la regionale e prendere la rampa per il Santuario della Madonna d’Aiuto (89 m).
  • km 18,15 Svolta a destra Svoltare destra verso il Santuario (87 m).
  • km 18,17 Svolta a sinistra Prima del ponte svoltare a sinistra sullo sterrato che costeggia l’argine del Corno (87 m).
  • km 18,7 Svolta a destra Alla fine dello sterrato svoltare a destra, passare il ponte, e proseguire dritti verso le alture di Rosazzo (82 m).
  • km 19,7 Svolta a sinistra Curva: prendere la strada secondaria a sinistra che poco più avanti la strada diventa bianca. Ci sono dei cartelli che indicano il percorso ciclabile a destra. Volendo lo si può percorrere perché arriva anch’esso a Rosazzo, ma c’è un bel tratto con pendenza del 18% (107 m).
  • km 20,7 Svolta a destra Stop in fondo a via Badie svoltare a destra verso Rosazzo. La salita da questa parte è decisamente più blanda (105 m).
  • km 22,2 Svolta a sinistra Rosazzo, con l’abbazia sulla destra. Svoltare a sinistra in direzione di Oleis. Inizia un bel tratto in discesa (167 m).
  • km 22,7 A destra Mantenersi sulla destra verso Oleis. (138 m).
  • km 24,6 Svolta a destra in fondo alla discesa, sulla destra, Villa Maseri (89 m).
  • km 24,7 Arrivo Arrivo al punto di partenza (89 m).

Tracce per GPS:

Aggiornamento dati: Aprile 2017
qr code

Condividi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>