Parco fluviale transfrontaliero del Natisone

Dal 2013 è stato presentato alle amministrazioni e alla popolazione il disegno per l‘istituzione del “Parco fluviale transfrontaliero del Natisone”. Si tratta di un articolato progetto che coinvolge tutti i comuni bagnati dal Natisone e mira alla tutela e valorizzazione sostenibile di un ambiente unico e meraviglioso qual’è il corso del Natisone.

In Natisone nel pressi del ponte di Napoleone

In Natisone nel pressi del ponte di Napoleone

Il bacino idrografico è molto vasto, oltre 300 chilometri quadrati, con una struttura complessa, articolata e fragile che va salvaguardata in armonia con le esigenze della popolazione e le attività produttive.

Il progetto coinvolge i comuni di Taipana, Caporetto/Kobarid, Pulfero, San Pietro al Natisone, Cividale del Friuli, Premariacco, Manzano, San Giovanni al Natisone, Trivignano Udinese, Chiopris–Viscone e quindi interessa quasi 40.000 persone.

Qui il progetto completo in formato PDF.

Per promuovere l’iniziativa e far conoscere le bellezze e le offerte del parco fluviale del Natisone è stata organizzata per domenica 13 settembre 2015 la seconda “Festinparco”, una vetrina dove le varie realtà possono presentare la loro attività.

Qui il depliant con il programma dettagliato del 2015.

Anche noi di NatisoneInBici parteciperemo, con una pedalata in compagnia lungo un percorso creato apposta.


Qui il depliant con il programma dettagliato e  l’articolo del Messaggero Veneto dedicato all’evento del 2014.

Condividi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>